Le nuove linee guida in 24 punti della Cina: un punto di svolta per gli investimenti esteri?

Condividi questo post

Sommario

La Cina sta cercando di attrarre investimenti esteri mentre la sua economia deve affrontare sfide dovute all’impatto della pandemia di COVID, come un rallentamento delle esportazioni e problemi in corso nel mercato immobiliare. Per questo motivo, negli ultimi anni la Cina sta compiendo sforzi significativi per accogliere maggiori investimenti esteri. 

Con il suo enorme mercato, la Cina mira a diventare ancora più attraente per gli investitori internazionali. Questi sforzi arrivano in un momento cruciale, considerando la lenta crescita economica globale e il calo degli investimenti esteri. Queste politiche sono focalizzate sul rafforzamento dell’impegno globale della Cina. L’obiettivo è sfruttare il loro mercato sostanziale e redditizio per attrarre maggiori investimenti esteri e creare un ambiente imprenditoriale che aderisca alle regole del mercato e alla legge e sia integrato nell’economia globale.

Il Consiglio di Stato cinese, spesso definito gabinetto, ha appena rivelato una sostanziale linea guida in 24 punti che delinea il suo approccio proattivo per intensificare gli sforzi volti ad attrarre investimenti esteri. Questa linea guida comprende sei aree chiave e mira a migliorare l’ambiente per gli investimenti esteri, incoraggiando un maggiore afflusso finanziario. Questa iniziativa rappresenta lo sforzo più recente per garantire e rafforzare la crescita economica nell’ultima parte dell’anno.   

lago, ponte, parco-7892214.jpg

Comprendere la linea guida in 24 punti

In un ampio documento comprendente 24 linee guida, il Consiglio di Stato ha sottolineato l'importanza di rafforzare la tutela dei diritti e degli interessi degli investitori stranieri. Questo impegno si estende al rafforzamento dell’applicazione dei diritti di proprietà intellettuale. Il documento delinea le misure volte a fornire maggiore sostegno fiscale e incentivi fiscali alle imprese ad investimento straniero. Una di queste misure prevede l’esenzione temporanea dalla ritenuta d’acconto sul reddito per gli investitori stranieri che scelgono di reinvestire i propri profitti in Cina.

Chen Chunjiang, vice ministro del Commercio, ha sottolineato durante una conferenza stampa a Pechino che queste politiche sono progettate per fornire un forte sostegno alle aziende straniere che operano in Cina.

 "Il Ministero del Commercio rafforzerà la guida e il coordinamento con i rami governativi competenti sulla promozione delle politiche, creerà un ambiente di investimento più ottimizzato per gli investitori stranieri e aumenterà efficacemente la loro fiducia", ha affermato Chen. 

Il documento estende un caloroso invito agli investitori stranieri, incoraggiandoli a creare centri di ricerca e sviluppo proprio qui in Cina. È una porta aperta per impegnarsi in importanti iniziative di ricerca scientifica all'interno dei nostri confini. Inoltre, i progetti sostenuti dall’estero, soprattutto nel settore della biomedicina, troveranno processi di attuazione accelerati, rendendo la Cina una destinazione ancora più attraente per i loro sforzi.

Requisiti generali

Guidata dalle riflessioni di Xi Jinping sul socialismo con caratteristiche cinesi per una nuova era e in linea con lo spirito del 20° Congresso nazionale del Partito comunista cinese (PCC), la Cina è impegnata a mantenere la stabilità perseguendo al tempo stesso il progresso. L’attuazione completa del nuovo concetto di sviluppo è una priorità, con l’obiettivo di stabilire un nuovo paradigma di sviluppo e promuovere una crescita di alta qualità.

L’obiettivo della Cina è quello di navigare efficacemente sia nel panorama nazionale che internazionale. Ciò comporta la creazione di un ambiente imprenditoriale di livello mondiale fondato su principi orientati al mercato, sullo stato di diritto e sull’integrazione internazionale. Sfruttando il vantaggio del vasto mercato cinese, la nazione è determinata ad attrarre e utilizzare gli investimenti esteri in modo più vigoroso. Questi sforzi contribuiscono in modo significativo a promuovere l’apertura ad alto livello e a costruire un paese socialista modernizzato.

investimento straniero

Migliorare la qualità dell’utilizzo degli investimenti esteri 

La Cina sta adottando misure determinate per aumentare la propria attrattiva presso gli investitori stranieri, in particolare nei settori critici. Questa iniziativa prevede un forte sostegno alle imprese a partecipazione estera affinché istituiscano centri di ricerca e sviluppo in Cina. Questi centri fungeranno da hub per gli sforzi di collaborazione con le aziende nazionali, concentrandosi sulla ricerca tecnologica, sullo sviluppo e sulle applicazioni nel mondo reale. Inoltre, gli investitori stranieri e i loro centri di ricerca sono incoraggiati a intraprendere sostanziali progetti di ricerca scientifica, rafforzando l’impegno della Cina per l’innovazione e il progresso tecnologico e promuovendo al contempo la cooperazione e gli investimenti internazionali.

Questa guida incoraggia gli investitori stranieri qualificati a creare società di investimento e sedi regionali. Queste imprese finanziate da società di investimento rilevanti possono essere ammissibili al trattamento come entità a investimento straniero secondo le norme nazionali applicabili. Viene sottolineata l’adozione completa del programma pilota di investimenti nazionali del Qualified Foreign Limited Partner (QFLP), accompagnata dallo sviluppo di un solido sistema di facilitazione per la gestione dei cambi QFLP. Inoltre, viene fornito sostegno per facilitare gli investimenti con RMB raccolto all’estero.

In passato, ad esempio, la Cina aveva imposto severe restrizioni sugli investimenti azionari esteri. Tuttavia, i recenti sviluppi segnalano un cambiamento significativo. L’attuale dichiarazione evidenzia l’incoraggiamento di investitori stranieri qualificati a creare società di investimento e hub regionali. Le imprese sostenute da queste società di investimento possono ora beneficiare di un trattamento preferenziale in linea con le normative pertinenti. Queste società di investimento non offrono solo servizi commerciali e di consulenza, ma facilitano anche soluzioni finanziarie per le imprese associate. Questo approccio è destinato a consentire agli investitori stranieri di allocare in modo efficiente le proprie risorse, compreso il capitale, su scala più ampia, favorendo un panorama di investimenti più aperto e invitante.

Rafforzare la protezione degli investimenti esteri 

Questo documento è destinato a migliorare il quadro per la salvaguardia dei diritti e degli interessi delle imprese a partecipazione straniera. Mira a perfezionare il meccanismo per affrontare le controversie internazionali sugli investimenti, rafforzando la responsabilità di tutte le parti coinvolte. Condurre ispezioni mirate è ora una priorità assoluta per garantire che le imprese abbiano la possibilità di partecipare alle attività di appalto pubblico. Qualsiasi trattamento illegale o parziale nei confronti delle imprese a partecipazione straniera sarà oggetto di indagini approfondite e gestito secondo le procedure legali, con casi degni di violazione resi pubblici, ove opportuno. 

Inoltre, il Consiglio di Stato ha espresso l’intento di approfondire lo sviluppo di un quadro pratico e sicuro per la gestione dei flussi di dati transfrontalieri. Questa iniziativa acquista importanza nel contesto delle continue tensioni tra le autorità di regolamentazione e le società internazionali, comprese le principali società di contabilità globali, riguardo alla questione critica della sicurezza dei dati.  

Ad esempio, quando le imprese si impegnano in attività di ricerca e sviluppo (R&S) ed espandono la propria presenza globale, spesso è necessario un trasferimento continuo dei dati oltre i confini internazionali. Il documento sottolinea l’imperativo di esplorare un sistema snello e sicuro per gestire in modo efficace tali flussi di dati transfrontalieri. Ciò comporta la creazione di un percorso specializzato, spesso definito “canale verde”, esclusivamente per imprese qualificate a investimento straniero. Questo canale verde consentirà loro di condurre in modo efficiente valutazioni di sicurezza durante l’esportazione di dati essenziali e informazioni personali. In definitiva, l’obiettivo è facilitare lo scambio di dati sicuro, ordinato e senza ostacoli.

problemi di

Garantire il trattamento nazionale alle imprese sostenute dall’estero

La Cina sta adottando metodi di approvvigionamento innovativi per sostenere le imprese a partecipazione estera nello sviluppo di prodotti innovativi competitivi a livello globale attraverso gli acquisti iniziali. Allo stesso tempo, vengono promossi gli sforzi per rivedere la legge sugli appalti pubblici. Il governo condurrà ispezioni mirate per garantire un'equa partecipazione delle entità commerciali ai processi di appalto pubblico, e qualsiasi caso di trattamento illegale o discriminatorio contro le imprese a partecipazione straniera sarà indagato approfonditamente e risolto secondo la legge, con una segnalazione trasparente di casi di violazione degni di nota quando adeguata.

Migliorare gli investimenti e la facilitazione delle imprese

La Cina sta adottando misure per migliorare le politiche relative alla residenza dei dipendenti stranieri nelle imprese a partecipazione straniera. Ciò include gli sforzi continui per perfezionare procedure di ingresso e di uscita con l'obiettivo di garantire un'esperienza più agevole e conveniente per i dirigenti stranieri, il personale tecnico e le loro famiglie. Vogliono semplificare le procedure per le imprese qualificate a investimento straniero che cercano la residenza permanente per i dirigenti senior e il personale tecnico stranieri approvati da queste imprese. Questo sforzo è volto a rendere più conveniente per gli stranieri l’utilizzo delle proprie carte d’identità di residenza permanente, in particolare in settori quali i trasporti pubblici, i servizi finanziari, la copertura sanitaria e i servizi di pagamento online. 

Aumentare il sostegno fiscale e tributario

La Cina è impegnata a rafforzare il sostegno finanziario per la promozione degli investimenti esteri. Ciò sarà raggiunto utilizzando fondi speciali dedicati allo sviluppo centrale del commercio estero e delle relazioni economiche, con un focus specifico sul rafforzamento del sostegno a progetti degni di nota finanziati dall’estero e sull’accelerazione della loro attuazione. Inoltre, estenderanno il loro sostegno alle regioni soggette alla loro giurisdizione legale per facilitare i progetti di investimento intrapresi dalle principali multinazionali.

La Cina sta pianificando di attuare politiche fiscali preferenziali per le imprese a investimento straniero. Queste politiche sono progettate per facilitare e guidare gli individui stranieri a trarne vantaggio esenzioni fiscali relativi ai sussidi per l'alloggio, alle spese per la formazione linguistica e alle tasse scolastiche dei bambini, il tutto in conformità con le normative nazionali pertinenti.

Inoltre, queste iniziative si estenderanno all’assistenza ai centri di ricerca e sviluppo finanziati dall’estero nell’accesso ai benefici fiscali per l’importazione di innovazioni tecnologiche e nell’ottenimento di rimborsi dell’imposta sul valore aggiunto per le attrezzature acquistate localmente, il tutto in conformità con le normative nazionali pertinenti.

Potenziamento del meccanismo di agevolazione degli investimenti esteri

La Cina sta adottando misure per migliorare il proprio sistema di promozione degli investimenti lanciando una serie di campagne “Anno di investimenti in Cina”. Queste iniziative fanno parte di uno sforzo continuo per rafforzare il marchio “Invest in China”. La strategia prevede lo sviluppo e il miglioramento dei meccanismi operativi, fornendo orientamento e sostegno ai governi locali impegnati nella promozione degli investimenti esteri e promuovendo la creazione di meccanismi di cooperazione per la promozione degli investimenti con regioni e paesi ammissibili. Inoltre, verranno istituite varie forme di piattaforme di promozione degli investimenti per facilitare la collaborazione.

La buona notizia è che, nel caso di progetti di investimento esteri significativi e cruciali, la Cina concederà visti d’affari per ingressi multipli al personale straniero associato a questi progetti in base alle loro esigenze lavorative.

visto cinese

Meccanismi di facilitazione degli investimenti esteri

Ogni parte del Paese, i dipartimenti governativi e i gruppi correlati dovrebbero lavorare duramente per seguire le indicazioni e i piani forniti dal Comitato Centrale del PCC e dal Consiglio di Stato. Dovrebbero comprendere l’importanza di questi piani e partecipare attivamente al miglioramento dell’ambiente per gli investimenti esteri e all’attrazione di maggiori investimenti esteri. L’obiettivo principale è utilizzare gli investimenti esteri per rendere le cose stabili e migliori.

Il Ministero del Commercio, insieme ad altri dipartimenti e gruppi competenti, dovrebbe guidare e coordinare gli sforzi. Spiegheranno le regole e le politiche, mettendole rapidamente in atto e migliorando le cose per gli investitori stranieri. L’obiettivo principale è quello di far sentire gli investitori stranieri molto sicuri nella scelta della Cina per i loro investimenti.

Vantaggi per gli investitori stranieri

L'obiettivo della politica di creare un ambiente più favorevole agli investimenti esteri e l'enfasi posta sull'incremento degli investimenti diretti esteri (IDE) indicano un riconoscimento delle preoccupazioni all'interno della comunità imprenditoriale internazionale.

Ad esempio, è bello notare che il documento evidenzia la semplificazione del processo di ricollocazione in Cina, rendendo più semplice l’ingresso, l’uscita e la residenza per i dirigenti stranieri, il personale tecnico e le loro famiglie. Un'altra mossa positiva è l'estensione della politica cinese sulle indennità non imponibili per i dipendenti stranieri per altri quattro anni, a copertura di spese quali l'istruzione dei bambini, l'alloggio e la formazione linguistica. Questa proroga, ora in vigore fino al 31 dicembre 2027, è stata accolta calorosamente da molti.

Secondo il documento, la Cina è determinata a creare un contesto economico internazionale di alto livello caratterizzato da principi guidati dal mercato e dal rispetto dello stato di diritto. Mirano a sfruttare appieno il loro mercato incredibilmente vasto per attrarre e coinvolgere efficacemente gli investimenti stranieri. 

Il documento incoraggia inoltre gli investitori stranieri a creare centri di ricerca e sviluppo in Cina e a partecipare a importanti attività di ricerca scientifica. Inoltre, i progetti sostenuti dall’estero nel campo della biomedicina beneficeranno di processi di attuazione accelerati. Queste iniziative riflettono l’impegno della Cina nel promuovere un’atmosfera accogliente e favorevole agli investimenti esteri. 

Punti chiave

Nel tentativo di migliorare l’ambiente cinese per gli investimenti esteri e attirare più capitali internazionali, il Consiglio di Stato ha pubblicato una serie di linee guida. All'interno di questo documento, composto da 24 direttive specifiche, il Consiglio di Stato sottolinea l'importanza di salvaguardare i diritti e gli interessi degli investitori stranieri. Ciò include un focus sul rafforzamento della protezione dei diritti di proprietà intellettuale, segnalando l’impegno a fornire un ambiente più favorevole e sicuro per gli investimenti esteri.

Queste misure hanno lo scopo di rafforzare il panorama degli investimenti esteri in sei dimensioni chiave. I loro obiettivi includono il miglioramento della qualità degli investimenti esteri, la garanzia che le imprese sostenute dall’estero ricevano lo stesso trattamento di quelle nazionali, il rafforzamento della tutela degli investimenti esteri, lo snellimento delle procedure di investimento, l’offerta di un maggiore sostegno fiscale e tributario e la modernizzazione dei meccanismi che facilitano gli investimenti esteri. . Queste iniziative sottolineano l’impegno della Cina nel creare un ambiente ancora più attraente per gli investitori stranieri.